scroll

Tecnologia di Google Shopping

Watch Video

Banner 02Se sei il proprietario di un negozio online che affronta una forte concorrenza, ti consiglio molto di integrare Google Shopping nella tua strategia di web marketing, questo è lo strumento perfetto per farlo con un’ottima qualità e aumentare le nostre possibilità di successo. Aprire un conto al Mall è gratuito, quindi non c’è motivo per non iniziare. La creazione del cibo è abbastanza semplice e veloce e può permetterti di raggiungere un obiettivo molto più ampio rispetto a quando ti affidassi so

Che cos’è Google Shopping?

La tecnologia Google Shopping (precedentemente nota come Froogle) è un sito web che integra un motore di comparazione prezzi, registrato per Google Inc. La sua interfaccia prevede un form in cui l’utente può scrivere il prodotto da consultare e riceve l’elenco dei venditori che lo offrono , così come le informazioni sul suo prezzo. Le ricerche possono essere ordinate per rilevanza o per prezzo (sia in ordine crescente che decrescente). Puoi anche cercare prodotti in determinati negozi online (presumendo, ovviamente, che tu abbia fornito a Froogle i dati necessari). Attualmente Google Shopping è disponibile solo per alcuni paesi. Il principio è molto semplice: maggiore è l’offerta, migliore è la posizione nei risultati di ricerca.

Quali sono i vantaggi di Google Shopping?

Il vantaggio più evidente di questo sistema è che gode della posizione dominante di Google. Nessun giocatore di e-commerce può evitare questo colosso. La maggior parte degli utenti Internet che effettuano una ricerca prima si rivolge a Google e poi inserisce una parola chiave nella barra di ricerca. La maggior parte di loro utilizza prima la scheda Shopping di Google. Nel tempo, questo è diventato importante quanto le schede immagine, mappa e video. Con Shopping, Google offre un marketplace che offre una visibilità imbattibile e i proprietari dei siti lo hanno capito! Inoltre, gli utenti si fidano di Google. Di conseguenza, tutti i risultati che appaiono nella parte superiore delle pagine sono considerati affidabili. È per questo motivo che Google Shopping ha il tasso di conversione più alto di tutte le leve del web marketing. Per tutte le attività online che operano in un mercato altamente competitivo, Google Shopping è diventato vitale oggi.

Come funziona Google Shopping e come lo configuro?

Puoi avere molti prodotti in primo luogo senza pagare nulla. Infatti, se uno dei prodotti del tuo negozio online è inserito in un elenco di risultati di ricerca, pagherai solo quando l’utente fa clic sul collegamento. Questo clic porta il potenziale acquirente direttamente al negozio in linea. È qui che finisce il ruolo di Google Shopping nel processo.

vendita. I costi associati a Shopping su Google dipendono principalmente dai tuoi concorrenti. Tuttavia, si stima che verrà sostenuta una spesa che rappresenterà tra il 10 e il 15% del valore dell’ordine. Per ottenere un buon tasso di conversione, la presentazione del prodotto deve essere

ben fatto. È importante notare che gli utenti non basano il loro decisione di acquisto esclusivamente sul prezzo, ma su un’impressione generale del sito in cui si trovano.

Per avviare una campagna acquisti su Google, devi registrarti su il centro commerciale. Per fare ciò, hai solo bisogno di un account Google Ads (ex AdWords). L’iscrizione al Centro Commerciale si effettua presso merchants.google.com. Una volta che l’URL del sito è stato confermato, il Commerce deve essere collegato al tuo account Google Ads. I dati di il tuo prodotto viene quindi reso isponibile a Google (nota che questi dati possono essere utilizzati per altre leve come l’adesione). Dopo aver generato e scaricato questi caratteri, le campagne di acquisto possono essere creati a piacimento in Google Ads. Per il Inserzionisti principianti, ti consigliamo di impostarne alcuni quanti feed di prova, grazie alla funzione dedicata nel Centro Commerciale che consente di non pubblicarli.

Come ottimizzare Google Shopping?

Per ottimizzare le tue campagne di Google Shopping e ottenere tassi di conversione elevati senza che i tuoi CPC salgano alle stelle, devi avere familiarità con questo processo. Come con Adwords, nella battaglia per la posizione di risultati più pagati, l’importo del CPC non è l’unico fattore determinante. Google valuta anche la qualità e l’integrità dei dati individuali, come le immagini dei prodotti. Pertanto, gli inserzionisti che utilizzano Google Shopping devono raddoppiare i propri sforzi per ottimizzare tutti i dati del flusso di prodotti. Ad esempio, possono agire su:

1.Il titolo, che non deve superare i 70 caratteri, simile al riferimento
naturale.
2.Il formato dell’immagine (preferibilmente JPG, GIF, BMP, PNG o TIF).
3.Lo stato attuale del prodotto (ad esempio, un prezzo attuale).
4.L’allineamento dell’URL del feed e del prodotto. In effetti, è oltre ogni dubbio, ottieni l’URL sbagliato e invia gli utenti a pagine che non hanno nulla a che fare con la richiesta iniziale.

Come creare campagne Shopping e ottimizzarle

Le campagne Shopping ci danno l’opportunità di mostrare i nostri prodotti ai clienti online. I consumatori oggi fanno acquisti ovunque, in qualsiasi momento, da qualsiasi dispositivo, dal momento in cui sono ispirati all’acquisto finale. Non è più così importante che gli acquirenti siano nello spazio di vendita al dettaglio, sia online che in azienda, ma è molto più importante che il rivenditore sia sempre presente ovunque qualcuno stia effettuando un acquisto. Affinché tu possa trarre vantaggio da questa crescente domanda di acquisti su diversi dispositivi, ti mostreremo come creare una strategia per le tue campagne Shopping per creare una forte presenza e sfruttare le opportunità per acquisire clienti. Segui questi passaggi per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing e, infine, mostrare i tuoi annunci agli attuali acquirenti che sono sempre connessi.

1. Definisci gli obiettivi delle tue campagne Shopping.

2. Selezionare il sottotipo di campagna appropriato.

3. Seleziona la strategia di offerta appropriata per la tua campagna Shopping standard.

4. Crea una struttura solida per la tua campagna Shopping standard.

5. Crea una struttura solida per la tua campagna Shopping standard.

6. Ottimizza le tue campagne Shopping per il successo.

Conclusioni

Le tue campagne Shopping sono la tua vetrina, l’accogliente receptionist e il tuo collegamento con gli acquirenti di oggi che sono sempre connessi. Offri ai consumatori un servizio aggiornato e di prim’ordine e loro risponderanno con la loro attenzione e denaro. Quindi misura e ottimizza i tuoi risultati in modo che gli acquirenti possano dirti cosa trovano più utile e attraente.